Ibride, elettriche e berline sotto i riflettori del NAIAS

Il Salone di Detroit 2011 (15-23 gennaio) prende il via sotto gli auspici della ripresa, dopo l'anno del collasso datato 2008 e l'edizione della speranza del 2010. Gli stand del Cobo Center tornano infatti a popolarsi dei principali produttori automobilistici mondiali per esorcizzare la paura di una crisi che al di là dell'Atlantico sembra mostrare i primi spiragli di luce. Quel "rimbalzo" delle attività produttive nel settore automotive USA che offre una boccata d'ossigeno all'economia di Detroit e di tutto il Michigan si riflette nel ritorno dei grandi marchi al NAIAS 2011, primo fra tutti Porsche che rientra dopo tre anni d'assenza. Anche Nancy Pelosi, speaker della camera dei rappresentanti degli Stati Uniti e grande sostenitrice della ripresa dell'industria auto USA, ha già annunciato la sua presenza per osservare i progressi di un settore che "crea lavoro per il futuro e promuove un'economia forte ed eco-sostenibile".

GRANDI NOMI

Il North American International Auto Show 2011 che apre al pubblico il 15 gennaio prossimo è uno dei più ricchi degli ultimi anni, con il debutto di quasi 40 anteprime mondiali. La presenza di nomi importanti come Mercedes-Benz, BMW, Volkswagen e Toyota va ad affiancare la forte rappresentanza dei grandi gruppi USA General Motors, Chrysler e Ford, in grado da soli di occupare quasi i due terzi dello spazio espositivo a disposizione. Il settore dei pneumatici e della componentistica è rappresentato da Michelin, ZF,
Johnson Controls e Denso. Fra gli assenti all'importante evento americano si segnalano invece Nissan, Mitsubishi, Suzuki, Fisker, Saab, Ferrari, Lamborghini e Rolls-Royce.

NOVITA' DALL'EUROPA

Scorrendo l'elenco delle anteprime mondiali di Detroit 2011 si nota la fisiologica presenza di novità dedicate al mercato USA, con berline grandi e medie, auto ibride ed elettriche a farla da padrone. Partendo dalle europee una delle prime più attese è la nuova Audi A6, anche Hybrid. Il gruppo Volkswagen sfrutta il salone di Detroit anche per l'esordio della Passat americana. Stand affollato di novità per BMW, che svela Serie 6 Cabrio, Serie 1 M Coupé e rinnovate Serie 1 Coupé e Cabriolet; dallo stesso gruppo tedesco arriva poi la MINI Paceman Concept, anticipazione della Countryman coupé 2012. Anche Mercedes si appresta ad esporre le sue ultime novità, prima fra tutte la Classe C restyling. Dal vecchio continente arrivano anche Volvo e Venturi, che ancora non hanno svelato nulla dei programmi per il NAIAS. Porsche porta la 918 RSR un'inedita coupé da corsa su base 918 Spyder che anticipa la prossima supercar stradale in stile Carrera GT

ITALIANE D'AMERICA

Fra le grandi realtà americane il "sorvegliato speciale" è il gruppo Chrysler, che a Detroit riserva uno spazio espositivo a Fiat e Maserati. Le novità più attese della nuova gestione Marchionne sono la Chrysler 300, base della prossima ammiraglia Lancia e la rinnovata Jeep Compass, mentre Dodge non ha ancora scoperto le sue carte. Mopar è presente con il tuning ufficiale del gruppo italo-americano, composto dallo speciale trio Fiat 500, Chrysler 200 Super S e Ram Runner. Con ogni probabilità lo stesso Sergio Marchionne sarà presente all'evento per fare il punto sul rinnovamento della gamma e svelare qualche nuovo dettaglio sulle sinergie fra i marchi Chrysler/Jeep/Dodge e Fiat/Lancia/Alfa Romeo.

GIOCANDO IN CASA

General Motors espone al NAIAS 2011 la Buick Verano stretta parente dell'Opel Astra, la versione americana della Chevrolet Aveo chiamata Sonic e il massiccio GMC Sierra All Terrain Concept HD. Cadillac presenta al pubblico la CTS-V Coupé da corsa. Ford propone un quintetto di novità: oltre alla Vertrek Concept che anticipa la futura Kuga e alla C-Max7 per l'America ci sono infatti la Ford Focus Electric e le C-Max Hybrid e Energi. Non poteva mancare nemmeno la californiana Tesla, sempre impegnata a promuovere le sue elettriche sportive.

ORIENTE ALL'ATTACCO

Toyota guida il gruppo delle giapponesi, togliendo i veli alla multispazio ibrida di serie Prius v, alla concept Prius c e portando l'intera gamma Lexus e Scion. In particolare lo stand Lexus propone una LFA di colore arancio e una LS 600hL elaborata da Brian Fox. Honda risponde con la Civic Concept che preannuncia l'imminente nona generazione della compatta giapponese. Nessuna "world premiere" annunciata per Mazda e Subaru, mentre l'unica marca cinese presente, la BYD, fa esordire l'elettrica e6-Eco e il SUV ibrido S6DM. Dalla Corea del Sud approdano in terra americana la Hyundai Veloster di serie, la Hyundai Curb concept (SUV compato) e la Kia KV7 concept.

FRA ECOLOGIA E PROVE DI GUIDA

Come già accaduto negli scorsi anni, una parte del NAIAS è dedicata alle nuove tecnologie, ai carburanti alternativi e alle prove di guida di vetture e scooter elettrici. L'apposito spazio denominato "Smarter Living in Michigan" è infatti allestito con un percorso di guida indoor e uno all'aperto dove è possibile provare e osservare in azione veicoli dotati di innovativi sistemi di trazione a batteria, a biogas, o a celle solari. Anche i sistemi di ricarica elettrica domestica, le soluzioni per la casa eco-sostenibile e i fornitori di energia da fonti rinnovabili sono esposti in questo padiglione "Michigan".

Salone di Detroit 2011: trionfo di novità

Foto di: Fabio Gemelli