Molti risultati sopra la media, con la 7 posti rumena unica delusione a quota 3 stelle

Nel complesso gli ultimi risultati dei test di sicurezza Euro NCAP sono ampiamente positivi, con 4 vetture su 5 che ottengono le 5 stelle. L’unica a non avere il massimo dei voti è la Dacia Lodgy, che riceve solo 3 stelle con punteggi inferiori alla media in tutti i settori testati dall’Euro NCAP; colpa anche dell’assenza dell’ESC nella dotazione di serie. Le altre novità messe alla prova sono Fiat 5L, Ford Fiesta, Ford Kuga, Hyundai Santa Fe, Mercedes Classe A, Mitsubishi Outlander, Opel Mokka, Seat Leon, Skoda Rapid , Seat Toledo, Subaru Forester, Range Rover, Volvo V6 Plug-In Hybrid e Volkswagen Golf. Le migliori nella protezione adulti in caso di impatto sono risultate la Opel Mokka e la Hyundai Santa Fe, entrambe a quota 96%, mentre fanalino di coda risulta appunto la Dacia Lodgy con un 72%. Ma andiamo a vedere nel dettagli i risultati delle verifiche.

SICUREZZA ADULTI: BUON RISULTATO PER LA 5L

Nell’ambito della sicurezza passeggeri adulti la quasi totalità delle auto in prova hanno dimostrato un livello di protezione superiore alla media, con percentuali oltre il 9%. Ricordiamo che i confronti diretti possono essere fatti solo fra vetture di segmento, dimensioni, carrozzeria e peso equivalente. Si parte dal 9% di Ford Fiesta restyling, nuova Subaru Forester e nuova Range Rover, mentre ill 93% lo hanno ottenuto Volvo V6 Plug-In Hybrid e nuova Mercedes Classe A. Al 94% di protezione troviamo poi Fiat 5L, Ford Kuga, Mitsubishi Outlander, Seat Leon e Toledo, Skoda Rapid e nuova Volkswagen Golf. Nella sicurezza dei bambini risulta al primo posto la Seat Leon (92%), seguita da Subaru Forester (9%) e Opel Mokka (9%). Tutte le altre vetture testate rientrano nel range dell’8%, ad esclusione solo di Fiat 5L (78%) e Dacia Lodgy (77%).

PEDONI PIU’ SICURI CON LA NUOVA FORESTER

Nelle prove di sicurezza dei pedoni investiti, le meno aggressive sono risultate la nuova Subaru Forester e la Hyundai Santa Fe, rispettivamente a quota 73 e 7%. Le altre protagoniste delle prove Euro NCAP si sono mantenute al di sopra della soglia del 6%, quella minima per ottenere le 5 stelle. Fuori dal coro è stata ancora una volta la Dacia Lodgy, che per la scarsa protezione della testa pedoni adulti e bambini riceve uno stentato 44%. Il % nella valutazione dei dispositivi di sicurezza attiva lo raggiungono quattro vetture: Ford Kuga, Mitsubishi Outlander, Opel Mokka e Volvo V6 Plug-In Hybrid. In realtà la ricetta per ottenere il punteggio pieno non è poi così complicata, dato che basta avere nella dotazione di serie ESC, segnalatore di cinture non allacciate su tutti i posti a sedere e limitatore di velocità che rispondano ai criteri di installazione Euro NCAP. Tutti gli altri modelli stanno al di sopra del 6%, con l’unica eccezione della Lodgy che per la doppia assenza di ESC e limitatore velocità non va oltre un 29%.

VW, SEAT E FORD PREMIATI CON L’EURO NCAP ADVANCED

La nuova sezione Euro NCAP Advanced, quella che valuta e premia gli ausili di guida utili alla sicurezza attiva, ha riconosciuto in questa ultima sessione un bel numero di dispositivi. Fra questi si possono ricordare il Multi Collision Brake, il Front Assist e il Proactive Occupant Protection, tutti disponibili sulla nuova Volkswagen Golf. Lo stesso sistema Multi Collision Brake è stato premiato anche sulla nuova Seat Leon, che ha ricevuto un riconoscimento per il nuovo Lane Assist. Un’altra tecnologia premiata con l’Euro NCAP Advanced è la MyKey di Ford Fiesta, il sistema studiato per i genitori che vogliono limitare le prestazioni dell’auto affidata ai figli, scongiurandone comportamenti potenzialmente pericolosi come il mancato uso delle cinture o la disattivazione dell’ESC.

Euro NCAP: 5 stelle per tutti, ma non per Dacia Lodgy

Foto di: Fabio Gemelli