Da Detroit arriva la conferma dello storico nome per la Chrysler 200 europea

Il già annunciato rinnovamento della gamma Lancia basato sui modelli Chrysler prende il via al prossimo Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011), con la presentazione della Lancia Flavia su base Chrysler 200. La conferma è stata data dallo stesso ad Sergio Marchionne a margine del Salone di Detroit (15-23 gennaio 2011), dove ha detto che "la nuova Chrysler 200, anche in versione cabriolet, arriverà in Europa come Lancia e Flavia è il nome più brobabile". Continua quindi senza soste l'integrazione di Lancia in Chrysler, con il prestigioso brand italiano destinato a soppiantare il marchio alato nel Vecchio continente e a "traghettarvi" i modelli americani.

Due sono quindi le novità contenute nella dichiarazione raccolta da Automotive News Europe: la prima riguarda una sorta di imprimatur ufficiale sul nome Flavia che riprende quello della storica berlina Lancia degli anni Sessanta, mentre la seconda è riferita al debutto ginevrino della versione Cabriolet, non ancora disponibile in America. La rinnovata Chrysler 200 con marchio Lancia andrà quindi a sostituire sul mercato europeo (Regno Unito e Irlanda escluse) la vecchia Sebring, modello su cui si basa la 200. Il ricco programma Lancia per Ginevra prevede poi il debutto la nuova ammiraglia Lancia Thema, versione europea della ristilizzata Chrysler 300, quello della monovolume erede della Phedra basata su Chrysler Grand Voyager e soprattutto l'arrivo dell'inedita Ypsilon 5 porte. La piccola con marchio torinese sarà la prima ad arrivare nelle concessionarie a giugno 2011, seguita a fine anno da Thema e "nuova Phedra", con la Lancia Flavia buona ultima a inizio 2012.

La nuova Lancia Flavia nasce al Salone di Ginevra

Foto di: Fabio Gemelli