Da settembre sarà disponibile in India il piccolo bicilindrico a gasolio

Dopo aver debuttato sul mercato indiano con un grande successo di pubblico, in attesa della versione elettrica vista all'ultimo Salone di Ginevra e in procinto di sbarcare in Europa nel 2012, la Tata Nano si prepara a far esordire in patria la versione Diesel, spinta da un bicilindrico common rail di 600/700 in grado di garantire consumi molto contenuti. Secondo il Times of India la nuova Tata Nano Diesel entrerà nei listini indiani attorno al settembre 2011 e avrà un prezzo compreso fra le 180.000 e 220.000 rupie, pari al cambio attuale a 3.000-3.600 euro.

L'anticipazione del quotidiano di Nuova Delhi, non confermata dalla Casa automobilistica, si spinge fino ad elencare i fornitori che hanno collaborato alla realizzazione del piccolo motore a gasolio. Bosch ha sviluppato l'ultra-compatto sistema common rail, Honeywell si è occupata di quello che viene annunciato come il più piccolo turbocompressore al mondo, mentre AVL, FEV e Ricardo hanno contribuito in varia misura al progetto. La decisione di far debuttare la Tata Nano Diesel sarebbe nata dal successo di vendita di altre vetture a gasolio come Suzuki Swift, DZire e Ford Figo, oltre che dall'ormai completato avvio produttivo del nuovo stabilimento di Sanand.

Renault prepara l'auto da 2.500 dollari

Foto di: Eleonora Lilli