A maggio +632% e l'Italia si conferma il primo mercato del Tridente. Merito anche del diesel

Maserati va controcorrente. A maggio in Italia sono state immatricolate meno auto dell'anno scorso (-3,8%), ma il marchio del Tridente ne ha consegnate 112 ovvero il 600% in più rispetto al 2013, quando ne aveva immatricolate appena 16. Proprio l'Italia si è confermato il primo mercato della Casa modenese che ha ottenuto buoni risultati anche nel Regno Unito, in Germania, Francia, Svizzera e Paesi Bassi. Complessivamente la crescita in Europa è stata del 391%, con 2.326 Maserati immatricolate nell’arco dei primi cinque mesi dell'anno (578 in Italia; +632%). In parte questa performance è da attribuire all'arrivo nei listini del motore diesel, disponibile per la prima volta sia per la nuova Quattroporte sia per la Ghibli.

Maserati Ghibli Diesel, la prova del V6 da 275 CV




La nuova berlina sportiva modenese conquista per stile e sensazioni di guida. E il diesel da 275 CV ha pure una bella voce

Nuovo record di vendite per Maserati

Foto di: Eleonora Lilli