La più veloce fra le Land Rover si arricchisce di un pack che la rende ancora più fashion e appetibile a un pubblico di intenditori

La Range Rover Sport, la più veloce e “stilosa” fra le Land Rover, si arricchisce ora di una nuova personalizzazione che le darà sicuramente più appeal nei confronti degli appassionati: lo Stealth Pack, disponibile sulle versioni HSE Dynamic e Autobiography. Al contrario del suo omonimo "aereo" che fa dell'invisibilità ai radar la sua prerogativa, il nuovo allestimento mira far passare tutt'altro che inosservata La Range Rover. Le novità riguardano sopratutto il design esterno fra cui la griglia anteriore le cornici dei fendinebbia, le prese d’aria su cofano e parafanghi le calotte superiori degli specchietti e il portellone in nero opaco anti riflesso e "antiradar". Le stesse finiture “stealth” antiriflesso le troviamo anche attorno ai fari anteriori e posteriori assieme alla scelta di ruote a da 21’’ a 9 razze o da 22'' a 5, sempre in nero opaco con bulloni a contrasto in nero lucido.

La Range Rover Sport è disponibile in una scelta di 18 colori carrozzeria che si abbinano alla grandissima varietà di allestimenti per gli interni in pelle e ai dettagli idealizzati in radica o metallo. Sono tre le motorizzazioni disponibili: il 5.0 litri V8 a benzina sovralimentato da 510 CV, il 4.4 SDV8, diesel, con 339 CV e 700 Nm di coppia e il diesel 3.0L SDV6 da 292 CV. Il comfort è garantito da un nuove sospensioni in alluminino leggero, a doppi bracci bracci distanziati sull’anteriore e multilink sul posteriore. Queste soluzioni permettono di conservare le ottime capacità fuoristradistiche con una corsa della ruota di 260 mm davanti e 272 mm al posteriore per una articolazione totale di 546 mm. Il sistema di sospensioni pneumatiche aggiornato permette, inoltre, di scegliere fra due assetti di marcia, mentre il sistema Terrain Response 2 scegli il programma più adatto per il fondo stradale che si percorre. Più che invisibile... Imprendibile!

Range Rover Sport Stealth Pack, tutt'altro che invisibile

Foto di: Francesco Stazi