Dopo un ottobre in positivo torna il segno meno sui passaggi di proprietà

Tempi bui per l’automobile nuova ma anche per quella usata. Se infatti il mercato italiano di novembre 2012 delle nuove immatricolazioni fa segnare un -20,1%, quello dei trasferimenti di proprietà risulta in calo del 4,27% rispetto al 2011. In valori assoluti si parla di 374.122 passaggi (con le minivolture) contro i 390.822 dello stesso mese dell’anno precedente, con una perdita netta di 16.700 veicoli. Il mese di novembre fa sfumare l’effimero dato positivo di ottobre e sommato agli altri mesi dell’anno porta il totale del 2012 a quota 3.800.735 passaggi, ovvero al -9,17% con 383.737 passaggi in meno.

Il mercato dell’auto usata continua quindi a mostrare un momento di flessione, seppur meno accentuato rispetto a quello del nuovo che da gennaio 2012 ha fatto segnare un -19,7%. Secondo le classifiche elaborate da CarNext sui dati del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti al primo posto nel mercato dell’usato di novembre c’è Fiat al 26,10%, seguita da Volkswagen (6,32%), Ford (6,04%) e Lancia (5,90%), uno dei pochi marchi ad aver migliorato i risultati del 2011. Nella top ten dell’usato di novembre seguono poi Opel, Renault, Mercedes, BMW, Citroen e Audi.