È il prezzo della Cooper 1.5 benzina, la diesel Cooper D costa 22.750 euro.

Più lunga, più pratica e più cara. Come quasi sempre accade, anche per la MINI 5 porte la variante di carrozzeria più razionale della classica MINI a 3 porte ha un prezzo più elevato. A separarle ci sono 800 euro, visto che per una MINI 5 porte Cooper 1.5 turbo benzina 3 cilindri da 136 CV si parte da un listino di 21.500 euro (nella nostra video-prova potete farvi un'idea su come va). Per una Cooper D a gasolio 1.5 3 cilindri da 116 CV bisogna invece mettere in conto almeno 22.750 euro, mentre per avere il 4 cilindri 2.0 a benzina da 192 CV della variante a 5 porte della Cooper S - che abbiamo messo sotto la lente d'ingrandimento nella nostra prova del #perchécomprarla - ci vogliono non meno di 25.750 euro. A partire da 27.100 euro c'è poi la motorizzazione diesel 2.0 da 170 CV della Cooper SD.

Su tutte le versioni la dotazione di serie comprende 6 airbag, climatizzatore manuale, radio con presa Usb e Aux, chiave intelligente, sensore pneumatici e sistema stop&start. Con il pacchetto Business (1.400 euro di sovrapprezzo rispetto alla Cooper D; 1.050 euro di sovrapprezzo rispetto alla Cooper SD) di serie sono previsti clima automatico bizona, volante multi funzione, sensori di parcheggio posteriori, connessione Bluetooth, bracciolo anteriore e sulla Cooper SD anche il volante sportivo a 3 razze in pelle e i fendinebbia. Il pack Business XL prevede anche lo schermo da 6,5" con navigatore e infotainment Mini Connected, con funzioni di chiamata di emergenza e TeleServices. C'è anche i sensori automatici per fari e tergicristalli.

MINI 5 porte, più lunga e quindi più comoda

Foto di: Eleonora Lilli