La sportiva punta ancora sul V8 6.2 da 457 CV, ora col 7 marce MCT

Dopo aver proposto al Salone di Detroit il restyling della Classe C, Mercedes si prepara a far debuttare al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011) la versione più "cattiva della gamma, la nuova C63 AMG. Disponibile come sempre sia in versione berlina che station wagon, la C63 AMG 2012 riprende quelle modifiche di dettaglio già viste a Detroit, come la nuova calandra, i gruppi ottici risagomati e i paraurti di nuova foggia. Le prime foto della rinnovata Mercedes C63 AMG sono apparse in rete prima di qualsiasi annuncio ufficiale da parte della Casa tedesca e mostrano una serie di dettagli specifici che contraddistinguono la versione più potente, Made in Affalterbach.

Lo spoiler frontale maggiorato, i grandi cerchi in lega, il piccolo alettone posteriore e il diffusore di coda fanno parte del classico set di parti speciali della C63 AMG, presenti anche sulla versione rinnovata. Invece di sfruttare il nuovo 5.5 V8 biturbo utilizzato ad esempio sulla CLS63 AMG, la nuova sportiva AMG della Classe C mantiene il precedente 6.2 aspirato da 457 CV e 600 Nm, ovviamente aggiornato all'Euro 5. Del tutto inedito per questo modello è invece il cambio automatico 7 marce AMG Speedshift MCT, grazie al quale la rinnovata Mercedes C63 AMG riduce del 10% circa i consumi, pari a 12,0 l/100 km nella berlina e a 12,3 l/100 km per la station wagon. Le prestazioni annunciate parlano di un'accelerazione 0-100 km/h in 4,5 secondi per la 4 porte e 4,6 secondi per la familiare. Il pacchetto opzionale Performance arriva invece a 487 CV, potenza che permette alla C63 AMG 2012 di effettuare lo stesso scatto da fermo rispettivamente in 4,4 e 4,5 secondi. Anche le sospensioni sono state aggiornate e migliorate dai tecnici AMG, ma per avere ulteriori informazioni sulle altre caratteristiche tecniche e prezzi occorre aspettare l'anteprima ginevrina di inizio marzo.

Mercedes C63 AMG Restyling

Foto di: Fabio Gemelli