Debutta al Goodwood Festival of Speed il prototipo ideato dai più giovani designer per il gioco della PlayStation

Nissan cancella i confini tra reale e virtuale. La 2020 Vision Gran Turismo, la supercar disegnata per il gioco della PlayStation, diventa una concept autentica. A Goodwood, in occasione del Festival of Speed, la si potrà toccare con mano ed i primi a guidarla saranno i giocatori di GT6, disponibile da luglio. L'iniziativa è unica nel suo genere e cavalca l'esperienza di Nissan con i videogiochi. E' la casa giapponese che si è inventata la GT Academy, che da anni ormai sforna piloti professionisti nel vero senso della parola, e adesso è la volta dei designer. Questa concept, a differenza di altre, è stata progettata da zero ovvero dai sogni dei suoi creatori che, senza avere in testa altre vetture, l'hanno immaginata così. Punto e basta.

Questo aspetto è d'importanza fondamentale, perché di solito nei centri di design non si ha carta bianca. Da qui arriveranno sicuramente spunti interessanti per le supercar di domani. La 2+2 nipponica è stata dettata dalle emozioni ed in parte dal vento: i team ingegneristici giapponesi hanno collaborato strettamente con i massimi esperti di aerodinamica per assicurare che le prestazioni dell'auto virtuale siano aderenti alla realtà. "Il progetto è perfettamente in linea con la filosofia di Nissan", ha commentato Koji Nagano, Vice Presidente di Nissan Design Europe. E forse un giorno arriverà anche la versione di serie.

Nissan Concept 2020 Vision Gran Turismo, pronta a correre

Foto di: Eleonora Lilli