Il 500esimo e ultimo esemplare è uscito dalla fabbrica di Motomachi per entrare di diritto nel mondo delle “instant classic”

I 500 fortunati proprietari di una Lexus LFA saranno di certo felici di vedere la loro supercar proiettata nell’olimpo delle “instant classic”. Un po’ meno contenti saranno invece coloro che non sono riusciti ad entrare nel libro prenotazioni della giapponese da 560 CV e 375.000 euro, visto che il 14 dicembre 2012 è uscito dallo stabilimento di Motomachi il 500esimo e ultimo esemplare di Lexus LFA. Nel dare l’annuncio ufficiale della “dipartita” la Toyota ha confermato che le tecnologie e il know-how acquisito nella produzione della LFA saranno trasferiti sui prossimi modelli Lexus. In particolare ci sarà una ricaduta importante nell’utilizzo della fibra di carbonio e nella definizione del nuovo design, come già anticipato con la LF-LC Concept.

La Lexus LFA numero 500/500 è di colore bianco ed è dotata dello sportivo “Nurburging Package”, facilmente riconoscibile per i cerchi multirazze e il grande alettone fisso in carbonio di coda. Ricordiamo che questa particolare versione monta il V10 di 4,8 litri portato a 563 CV, raggiunge i 325 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. La produzione della Lexus LFA, iniziata a dicembre 2010, ha mantenuto il ritmo costante di un esemplare completo al giorno ed è stata venduta in circa 200 esemplari in Giappone, 190 in Nord America e 40 in Europa. L’addio alla spettacolare Lexus LFA lascia anche presupporre che non verrà mai prodotta l’ipotizzata versione spider.

Lexus LFA, addio

Foto di: Fabio Gemelli