Venduta a Goodwood la campionessa del mondo 1954, con un favoloso V12 4.9 da 330 CV

Non solo auto favolose in pista al Goodwood Festival of Speed 2014. Sotto il martello del battitore d’asta Bonhams sono virtualmente passate alcune delle più preziose vetture d’epoca di tutti i tempi, compresa una Ferrari 357-Plus del 1954 che è stata venduta per la straordinaria cifra di 10.753.500 sterline, ovvero quasi 13,42 milioni di euro al cambio attuale. A giustificare un prezzo di vendita così alto ci sono vari fattori fra cui la rarità del mezzo, la sua storia sportiva e le condizioni eccellenti in cui si trova una delle Ferrari più vittoriose di tutti i tempi. Sotto il cofano anteriore c’è poi un capolavoro motoristico di Aurelio Lampredi, il V12 di 4,9 litri che sviluppa 330 CV e la spinge oltre i 280 km/h.


La Ferrari 375 Plus è un vero mito fra le Rosse, avendo vinto classiche immortali come la 24 Ore di Le Mans, la Carrera Panamericana, la 1000 km di Buenos Aires e nel 1954 il Campionato del Mondo Sport Prototipi. L’esemplare venduto a Goodwood ha il numero di telaio 0384AM e vanta un interessante pedigree sportivo che include il primo posto di Froilan Gonzalez a Silverstone nel 1954 e la partecipazione nello stesso anno alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans con Umberto Maglioli e Paolo Marzotto. Dopo essere finita in America e aver corso a Watkins Glen, Nassau, Sebring e al Gran Premio di Cuba del 1957, l’auto è rimasta ad arrugginire sotto un albero per vent’anni, prima di essere venduta in Belgio all’insaputa del proprietario americano. Dopo tanti anni la disputa legale sulla proprietà di questa preziosa Ferrari è stata risolta e il nuovo acquirente si è portato a casa anche un blocco motore originale di ricambio.

Ferrari 357 Plus, un sogno da 13,4 milioni di euro

Foto di: Fabio Gemelli