Si chiude l'edizione del decennale della kermesse sulla mobilità sostenibile

Dopo due giorni di incontri, anteprime e novità si conclude anche l'edizione 2011 di H2Roma, che come di consueto ha attirato nella Capitale migliaia di visitatori e oltre tremila studenti di scuole e università, che hanno potuto conoscere da vicino e toccare con mano le ultime tecnologie verso una mobilità sostenibile.

Mai come in questa edizione del decennale si erano viste così tante vetture ad alta efficienza già sul mercato o di prossima commercializzazione: 15 le anteprime nazionali, 14 i costruttori ed oltre venti i modelli di auto elettriche, ibride o ad alta efficienza in prova con i test drive promossi da OmniAuto.it. H2Roma 2011 è stato anche il tavolo di confronto tra costruttori e ricercatori ed il workshop scientifico si è confermato un momento essenziale dell' "energy and mobility show", che è stato l'occasione per Nissan di annunciare il prezzo della Leaf in Italia.

Ad "H2RomaUniversità", BMW Italia ha presentato il progetto "BMW i App Games", che si rivolge agli studenti degli Atenei italiani chidendo loro di sviluppare l'"app" del futuro in maniera di mobilità sostenibile, GM Powertrain ha lanciato le sue borse di studio e la LUISS Business School il Master in "Eco Mobility Management". Importante per gli addetti ai lavori è stata anche la presentazione del sondaggio sul rapporto tra auto elettrica e concessionari realizzato da InterAutoNews, che haaperto uan finestra sul futuro delle vetture a basso impatto ambientale.

L'appuntamento è dunque per il 2012 e speriamo che nei prossimi 12 mesi la tecnologia avanzi ancora come ha fatto nell'ultimo anno e soprattutto che le auto a basso impatto ambientale diventino il più possibile accessibili a tutti.

H2Roma 2011, cala il sipario




Si conclude con successo la decima edizione di H2Roma

Auto elettrica: concessionari fiduciosi

Foto di: Daniele Pizzo