Torna la Golf più desiderata. Sei motori da 23.000 euro

Dopo otto anni di assenza al Salone di Ginevra (3-13 marzo) Volkswagen presenta la nuova Golf Cabrio, un grande classico di Wolfsburg rimpiazzato nel 2003 dalla Eos dotata però di hard-top. Il ritorno del tetto in tela sulla Golf è stato reso possibile anche dalla recente acquisizione della Karmann, la carrozzeria in cui tradizionalmente nascono le Golf convertibili.

IL RITORNA DEL TETTO "SOFT"

A livello di stile la nuova Volkswagen Golf Cabrio ricalca naturalmente quello della Golf VI tre porte, tranne che per una linea del tetto più bassa per via del nuovo posteriore con gruppi ottici a LED presi in prestito dalla GTI e un parabrezza con montanti più inclinati rispetto alle versioni berlina. Scompare il roll bar, sostituito da un più moderno sistema di protezione a scomparsa, mentre il meccanismo idraulico che regola chiusura ed apertura della capote impiega 9,5 secondi per completare l'operazione e può essere azionato fino a una velocità di 30 km/h.

SEI MOTORI

La nuova Volkswagen Golf Cabrio verrà offerta con ben sei motorizzazioni con potenze variabili da 105 a 210 CV, dunque in pratica tutta la gamma dei motori disponibili per Golf tranne qualche eccezione. Quattro delle versioni benzina TSI e un Diesel TDI verrà offerto con cambio DSG, mentre sono tre le versioni BlueMotion Technology: quella che potrebbe essere la più gettonata, la Golf Cabriolet 1.6 TDI BlueMotion 105 CV, dichiara un consumo nel ciclo misto di appena 4,4 l/100km con emissioni para a 117 g/km. La prevendita in Germania inizierà da subito, con prezzi a partire da 23.625 euro.

Volkswagen Golf Cabriolet: prezzi da 23.900 euro