Secondo i calcoli del costruttore con 35 ore settimanali si risparmierebbero circa 65 milioni di euro l'anno

Lavorare di più aiuta a sconfiggere la crisi. Ne è convinta Renault che sta trattando con i sindacati per aumentare in media del 6,5% il tempo di lavoro in tutte le sue fabbriche. Le parti si incontreranno il 15 gennaio e in quella data dovranno definire se la proposta del costruttore può essere accettata. Le ore totali dovrebbero diventare 35 settimanali (1.603 l'anno) e, stando ai calcoli di Renault, il risparmio ammonterebbe a "circa 65 milioni di euro l'anno". Difficile però prevedere la reazione delle parti sociali. Se l'accordo verrà concluso in questi termini si dovranno modificare alcuni accordi che erano stati firmati tra il 1999 e il 2000.