Sempre connessa e interattiva, è come un display su ruote

Al di là dell'automobile e fino ai confini dell'interattività e della connettività. Questi sono i valori base della Toyota Fun-Vii, concept ultra-futuribile che la Casa di Nagoya presenta al Salone di Tokyo (3-11 dicembre 2011). Fedele allo slogan dell'evento nipponico che recita "la mobilità può cambiare il mondo" la Toyota ha pensato ad un prototipo che anticipa il futuro non troppo lontano in cui le persone, le automobili e l'intera società sarà collegata in rete. Il curioso veicolo "alieno" ha uno stile arrotondato e vagamente cuneiforme che non somiglia a nulla di ciò che circola oggi su strada, ha 3 posti, è lungo 4.020 mm, largo 1.745 e alto 1.415 mm.

SEMPRE CONNESSA

Quasi incurante della forma esterna, la Toyota Fun-Vii (con le ultime tre lettere a significare "veicolo, interattivo, internet") punta a stupire i visitatori di Tokyo Big Sight con livelli di personalizzazione e trasformazione fino ad ora inesplorati. Basti citare la sua capacità di modificare colori e grafiche esterne e interne in pochi secondi, con la facilità con cui si scarica un'applicazione su di uno smartphone. La superficie esterna può fungere da vero e proprio pannello a messaggi variabili, una sorta di tavolozza su cui è possibile raffigurare qualsiasi immagine, come un cartellone pubblicitario su ruote.

ABITACOLO A PIACERE

Tutto l'abitacolo è occupato da un display integrale che varia colori e aspetto a seconda dei gusti e degli umori dei passeggeri, affiancato da strumenti di realtà aumentata come il "navigation concierge" che fornisce istruzioni sulla strada da percorrere. Un sistema di update automatico dei sistemi di bordo tramite connessione internet permette di avere tutti i sistemi aggiornati all'ultima versione software. Non manca neppure l'ormai immancabile collegamento in rete fra le Toyota Fun-Vii, gli altri veicoli e le infrastrutture stradali, per avere il massimo aggiornamento sullo stato del traffico ed eventuali pericoli sulla strada. Molte delle funzioni del futuribile veicolo sono gestibili in remoto tramite smartphone o altri dispositivi mobili.

Toyota Fun-Vii

Foto di: Fabio Gemelli