Formula 1 e gomme ad alte prestazioni per FF, Aventador e Huayra

Profumo di Circus quest'anno sullo stand Pirelli del Salone di Ginevra (3-13 marzo), dove il gommista milanese si è presentato per la prima volta ad un Salone come fornitore unico della Formula 1. A sottolineare il ritorno nella massima serie dopo 20 anni di assenza, nello spazio Pirelli il colpo d'occhio è assicurato da un trittico di monoposto protagoniste della stagione 2010.

IN ORDINE DI... ARRIVO

Disposte a mo' di griglia di partenza, davanti a tutte c'è la Red Bull Campione del Mondo, segue in piazza d'onore la McLaren e a chiudere lo schieramento la Ferrari . Nessun favoritismo, perché più che una griglia di partenza è una griglia... di arrivo: è l'ordine infatti in cui le tre scuderie si sono classificate nel campionato costruttori 2010. Le tre monoposto calzano tutte le nuove coperture Pirelli PZero, la stessa denominazione della gomma che equipaggia le tante supercar presentate alla rassegna elvetica.

LA "SCARPA" DELLE REGINE

Due su tutte: la Ferrari FF e la Lamborghini Aventador LP700-4. Le due "regine" indiscusse del Salone sono infatti gommate entrambe PZero (o Winter Sottozero Serie II in caso di neve), ma le coperture milanesi sono anche quelle di primo equipaggiamento della Pagani Huayra. La prima collaborazione tra Pirelli e Pagani risale al 2005, ma è nel 2007 che il rapporto tra i due brand si è rafforzato, quando Pagani ha battuto per la prima volta il record sul giro al Nurburgring in partnership con Pirelli. Il secondo e ultimo record risale alla scorsa estate, quando la Pagani Zonda R ha percorso 20,83 km in 6'47" con gli pneumatici Pirelli P Zero Slick (nelle misure 265/645-19TL, 325/705-20TL), studiati appositamente per Zonda R e derivati dalla combinazione di disegni e materiali di derivazione Motorsport. Fra gli altri marchi che si avvalgono delle gomme italiane, a Ginevra è stata confermata anche la partnership storica tra Maserati e Pirelli, che gomma la nuova GranCabrio Sport con i PZero.

A Ginevra da Pirelli... c'é aria di Circus

Foto di: Daniele Pizzo