Cerchi da 21” e scarico racing a quattro vie per la potente erede della Gallardo

Ha debuttato pochi mesi fa al Salone di Ginevra sostituendo la Lamborghini Gallardo, ma i tuner più famosi si sono già messi in fila per creare qualcosa di ancora più potente e accattivante della già esagerata versione di serie della Lamborghini LP 610-4 Huracán. In prima fila c'è DMC, il tuner tedesco che ha creato un pacchetto completo in carbonio per la nuova Lamborghini Huracan Affari. A prima vista l’occhio cade sul nuovo spoiler del paraurti e sulle prese d’aria aggiuntive che ne esaltano la connotazione sportiva. Per niente discrete le minigonne con particolari aerodinamici e i cerchi in lega a cinque razze da 20” all’anteriore e 21” al posteriore su cui sono montati pneumatici 245/30 R20 e 325/25 R21.


L’estetica è ulteriormente enfatizzata dallo scarico racing a quattro vie abbinato all’estrattore in carbonio che fa bella mostra di sé insieme all’ala aerodinamica regolabile a seconda delle esigenze. Eppure non finisce qui. Non si tratta solo di un kit estetico: DMC dà il meglio sotto al cofano. I terminali di scarico nascondono l’elaborazione del V10 da 610 CV e 560 Nm di serie ottenuta con una nuova centralina elettronica. I dati ufficiali e le performance non sono stati ancora resi ufficiali dal tuner tedesco, ma dopo gli 850 CV dell’elaborazione di Wheelsandmore sappiamo di poterci aspettare sempre di più.

Fotogallery: Lamborghini Huracan Affari, abito in carbonio by DMC