Figlia del dinamico stile Kodo, l’utilitaria giapponese arriverà da noi nel 2015

La nuova Mazda2, venduta in Giappone col nome di Demio, ha assorbito tutti i dettami stilistici della filosofia “Kodo”, ovvero l’ “anima del movimento”. Ancor più delle sorelle maggiori Mazda3 e Mazda6, la quarta generazione della Mazda2 è riuscita infatti a interpretare in maniera essenziale e rigorosa lo stile muscolare e moderno della concept Hazumi, di cui ripropone le forme quasi intatte. Oltre al design che fa invecchiare di colpo la serie precedente, la nuova Mazda2 sbarcherà sui mercati europei nei primi mesi del 2015 con una serie di innovazioni interessanti sia a livello di motori che di dotazioni. In primo luogo è da segnalare l’inedito motore diesel Skyactiv-D 1.5 da 105 CV particolarmente “pulito” che si accompagna alle unità a benzina.


Agile e frugale


Pur in assenza di informazioni ufficiali sulle dimensioni della nuova Mazda2, che dovrebbe superare di poco i 4 metri di lunghezza, è comunque possibile notare la compattezza e la piacevolezza del design dell’utilitaria giapponese. Il frontale sembra preso direttamente dalla Mazda3, con la calandra poligonale sottolineata da fregi cromati che arrivano fino ai fari di grandi dimensioni. L’andamento complesso delle fiancate e delle superfici di coda ricorda invece lo stile del SUV CX-5. La forza della nuova Mazda2, dice la Casa di Hiroshima, è quella di combinare in un’unica auto “prestazioni, bassi consumi, sicurezza e piacere di guida”, doti ormai ricercate da ogni costruttore. Per raggiungere il suo obiettivo la Mazda2 sfrutta un nuovo pianale leggero Skyactiv e soprattutto il nuovissimo motore a gasolio Skyactiv-D 1.5 che si aggiunge per la prima volta ai benzina Skyactiv-G 1.5.


Più spazio a bordo


Col nuovo diesel la Mazda2 dovrebbe ottenere livelli di emissioni di CO2 inferiori ai 90 g/km, grazie anche ad un peso complessivo, non ancora ufficializzato, inferiore ai 1.000 kg. Un altro vantaggio della nuova Mazda2 rispetto al modello precedente è l’aumento del passo e quindi il maggiore spazio abitabile interno, mentre la plancia e le finiture interne seguono i moderni dettami stilistici della Mazda3. Fra le altre innovazioni introdotte con la rinnovata segmento B giapponese si segnalano anche il sistema di connettività di bordo MZD Connect e una serie di dispositivi per la sicurezza e ausili alla guida che vanno sotto il nome di i-Activesense.


Scheda Tecnica


Dimensioni


Lunghezza 4,060 metri


Larghezza 1,695 metri


Altezza 1,495 metri


Passo 2,570 metri


Motori


SKYACTIV-G 1.5 benzina 75 CV


Potenza 75 CV @ 6.000 giri/min


Coppia 135 Nm @ 3.800 giri/min


Euro 6


Cambio manuale a 5 marce


Consumo medio 4.7 litri/100 km


Emissioni 110 g/km


 


SKYACTIV-G 1.5 benzina 90 CV


Potenza 90 CV @ 6.000 giri/min


Coppia 148 Nm @ 4.000 giri/min


Euro 6


Cambio manuale a 5 marce (o automatico a 6 marce)


Consumo medio 4.5 litri/100 km (4.8 litri/100 km)


Emissioni 105 g/km (112 g/km)


 


SKYACTIV-G 1.5 benzina 115 CV con i-ELOOP


Potenza 115 CV @ 6.000 giri/min


Coppia 148 Nm @ 4.000 giri/min


Euro 6


Cambio manuale a 6 marce


Consumo medio 4.9 litri/100 km


Emissioni 115 g/km


 


SKYACTIV-D 1.5 diesel 105 CV


Potenza 115 CV @ 6.000 giri/min


Coppia 220 Nm @ 1.400-3.200 giri/min


Euro 6


Cambio manuale a 6 marce


Consumo medio 3.4 litri/100 km


Emissioni 89 g/km

Nuova Mazda2, più moderna e col 1.5 diesel

Foto di: Fabio Gemelli