Supercar, ma anche segmento C sportive e qualche modello "normale" nella misura

Secondo i nostri dati, sono 1.079 i modelli oggi a listino che saranno interessati dal superbollo che a partire dal 2012 dovranno pagare i proprietari di auto con potenza superiore a 170 kW o 231 CV (20 euro per ogni kW eccedente tale soglia). Ma sono tutte auto di lusso? Sì e no. L'identikit della maggioranza grosso modo è questo: berline e station wagon di fascia "premium", con motore a benzina, dal prezzo minimo di 30.000 euro e una cilindrata pari o superiore a 2.000 cc. C'è anche un 30% di Diesel, ma in questo caso la motorizzazione più bassa è di 3.000 cc. Pagheranno il superbollo anche modelli relativamente abbordabili all'acquisto come le segmento C sportive, ma comunque già abbastanza impegnativi dal punto di vista dei costi d'esercizio

PUNITE LE GROSSE BENZINA...

Con 757 modelli sugli oltre 1.000 presi in esame, sono le vetture a benzina le maggiormente interessate dal superbollo per le oltre 170 kW. Sono soprattutto Audi, BMW e Mercedes (rispettivamente 133, 312 e 262 modelli), ma nel calderone ci finiscono vetture di marchi meno "nobili", come la Ford Mondeo con motore Ecoboost 2 litri da 240 CV, la Opel Insignia 2.0 Turbo 4x4 da 250 CV o la Skoda Superb 3.6 FSI 4x4. In Italia le vetture con motore a benzina sono in costante declino e oggi rappresentano circa il 45% del venduto annuo. Uno degli effetti del superbollo "salva Italia" potrebbe essere dunque una accelerazione alla discesa di popolarità di queste motorizzazioni e, naturalmente, un futuro crollo del loro valore residuo sul mercato dell'usato.

... E LE SEGMENTO C SPORTIVE

Abbiamo detto in apertura che le "superbollate" da Monti hanno un prezzo minimo intorno ai 30.000 euro. Intorno a tale cifra ricadono anche alcune versioni sportive di segmento C molto note, a partire dalla Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde, quella del lotto con la cilindrata più piccola (1.750 cc per 235 CV), Seat Leon 2.0 TSI Cupra R, Mazda3 MPS, Renault Mégane RS. Se la caveranno con un bollo extra variabile fra 60 e 300 euro annui.

POCHE LE DIESEL E I SUV

Il superbollo di Monti colpisce in misura minore le Diesel, che sono circa 300. La cilindrata minima di una "superbollata" Diesel è comunque di 3 litri, il prezzo minimo sui 40.000 euro. Le più abbordabili sono le francesi Citroen C5, Renault Laguna Coupé e Peugeot 407 Coupé V6 3 litri, come la Lancia Thema V6 Multijet 239 CV. Molti di meno sono i SUV (170 modelli in commercio) che pagheranno il superbollo. Il più abbordabile di questi è il Fiat Freemont V6 3 litri, mentre l'unico rappresentante fra i monovolume di fascia media è il Ford S-MAX 2.0 Ecoboost 240 CV.

Mazda3 Facelift, restyling concreto

Foto di: Daniele Pizzo