Fare per Fermare il declino vuole privatizzare il trasporto pubblico locale ed incentivare la diffusione della scatola nera

Il clima politico in vista delle elezioni del 24-25 febbraio 2013 si surriscalda, ma l’auto è presente nei programmi elettorali? OmniAuto.it, che ha già analizzato i programmi elettorali del Partito Democratico, di Rivoluzione civile, del Popolo della libertà e di Scelta Civica con Monti per l'Italia, ha letto con molta attenzione la proposta politica di Fare per Fermare il declino di Oscar Giannino. Fare per Fermare il declino intende ridurre la pressione fiscale complessiva di almeno 5 punti in 5 anni, dando la priorità alla riduzione delle imposte sul reddito da lavoro e d'impresa ed ecco che, se proprio si vuole individuare qualcosa che tocca l’auto c’è l'IVA che incide un po’ su tutto: acquisto, manutenzione, carburante. Poi, Fare per Fermare il declino mira a “liberalizzare rapidamente i settori ancora non pienamente concorrenziali quali, a titolo di esempio, i trasporti”.

PRIVATIZZARE IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Per il trasporto pubblico locale, “introdurre in via ordinaria il principio per cui nel trasporto pubblico locale è ammessa la concorrenza nel mercato. Ammettere per i comuni e le regioni la possibilità di affidare servizi in esclusiva solo a fronte della dimostrazione che non è possibile affidare il servizio (o parte di esso) a privati in concorrenza e che i benefici sono superiori ai costi, fermo restando che tale motivazione deve essere sottoposta a parere vincolante dell’Autorità per i trasporti e, nelle more della sua operatività, dell'Antitrust. Laddove i servizi siano affidati attraverso gare, adottare una rigorosa standardizzazione di bandi e disciplinari ed eliminare clausole che non siano strettamente attinenti all'obiettivo di garantire il miglior servizio al minimo costo per i contribuenti. Tali compiti andranno svolti dall’Autorità per i trasporti e, nelle more della sua operatività, dall'Antitrust. Garantire la massima trasparenza e accessibilità dei dati relativi a bilanci, performance e qualità del servizio per tutti i servizi in affidamento. Privatizzare tutte le società di trasporto pubblico locale”.

RC AUTO: RIDURRE LE FRODI GRAZIE ALLA "SCATOLA NERA"

Fare per Fermare il declino è fra le pochissime formazioni politiche candidate al Governo, va detto, a mettere il naso nella Rc auto. Il partito di Oscar Giannino intende "incentivare la diffusione della ‘scatola nera’ per le automobili" e questo favorirebbe la lotta alle frodi, in teoria consentendo ribassi tariffari. Giannino mira a “perseguire la strategie di abbattimento strutturale dei costi dei sinistri per abbattere i prezzi dei servizi assicurativi, tralasciando le scorciatoie demagogiche (tipicamente in materia di Rc auto)”.