Aumenta anche la produzione europea e quella dei motori

Le previsioni per il futuro del Gruppo automobilistico che punta al primato mondiale, Volkswagen, delineano uno scenario in cui le Case coreane saranno sempre più protagoniste, affiancando i Costruttori giapponesi (Toyota è tuttora il primo car maker mondiale) nella "gara" per la leadership. A confermare questo trend di crescita è la notizia che Kia ha da poco raggiunto i 10 milioni di automobili esportate, considerando il 1975 come l'anno d'inizio della produzione destinata ai mercati internazionali.

In 36 anni di esportazioni, l'impostazione dei modelli, sempre più orientata ai gusti degli automobilisti dei mercati occidentali, ha favorito la diffusione della Casa di Seoul negli Stati Uniti e in Europa. Vetture come Picanto, cee'd, Rio, Sorento, Sportage e Optima ambiscono a conquistare quote di mercato nel Vecchio Continente, che ha inoltre assistito alla delocalizzazione della produzione. Lo stabilimento Kia situato in Slovacchia, da cui escono cinque modelli, ha aumentato nel 2010 il volume produttivo complessivo, così come è cresciuta del 31% la costruzione di motori.

Kia Rio: versione sportiva in arrivo

Foto di: Nicola Desiderio