Ecco cosa scegliere con un budget di 6.000 euro e tanta voglia di guida a cielo aperto

Le spider sono per antonomasia le auto perfette per l'estate, con due posti "secchi" da godere da soli o in coppia, un tetto apribile in tela o metallo che lascia scoperto l'abitacolo per il piacere di viaggiare nel vento e nel sole. Forse nelle ore più calde della bella stagione occorre chiudere la capote per evitare insolazioni, ma non c'è nulla di più bello che scorazzare al tramonto o di sera sotto le stelle. In Italia di spider se ne vendono sempre di meno, un po' per la moda dei SUV e crossover, un po' perché i prezzi delle auto scoperte nuove non sono molto in sintonia con il clima di "austerity" che vige nel nostro Paese. Per chi però ha sempre sognato di viaggiare in spider c'è però la possibilità di mettersi in garage qualche pezzo interessante scelto fra le auto usate, magari spendendo meno di 6.000 euro; insomma, esistono delle spider di seconda o terza mano che offrono grandi soddisfazioni di guida, a patto di saper scegliere con accortezza. Ma andiamo a vedere quali sono queste spider "low cost".


Le reginette al limite dei 6.000 euro


Per trovare una due posti scoperta relativamente recente e ben messa è bene orientarsi su esemplari non più vecchi di dieci anni, limite entro il quale si trovano davvero tante occasioni interessanti entro i 6.000 euro. Per tutte queste spider usate vale però la regola di controllare con attenzione lo stato della capote, soprattutto quella in tela che se trascurata può portare a infiltrazioni d'acqua e spifferi indesiderati. Il posto d'onore spetta senza dubbio alla regina delle spider, quella Mazda MX-5 che è la più venduta della storia e resta sempre in cima ai desideri degli appassionati; per esemplari del 2003/2004 della Mazda MX-5 seconda serie si possono spendere cifre comprese fra i 4.000 e i 6.000 euro. Un altro classico, ma tutto italiano, è l'Alfa Romeo GTV Spider, quella a quattro fari tondi che ha in pratica le stesse quotazioni della giapponese. Passando al versante tedesco delle spider d'alto livello si possono trovare delle Audi TT Roadster al limite dei 6.000 euro, ma con un po' di fortuna ci si può anche imbattere in una BMW Z4 usata allo stesso prezzo, oppure in una Mercedes SLK prima serie da portar via a meno di 4.000 euro. Da non dimenticare è poi la britannica MG TF, se non altro per il blasone del marchio; la piccola scoperta a motore centrale vien via a 3.000 euro o poco più.


Piccole, grandi occasioni


Un gradino più in basso rispetto a queste spider "di classe" si posizionano invece i modelli più popolari e per questo anche più diffusi sul mercato dell'usato che permettono di viaggiare all'aria aperta con grande soddisfazione. L'esempio più classico è quello della Opel Tigra TwinTop, nata proprio nel 2004 e con tante offerte di seconda mano da aver quasi inflazionato il mercato. Anche per la coupé-cabriolet tedesca 4.000 euro "posson bastare". Rimanendo sulle piccole può capitare anche di innamorarsi della curiosa Ford StreetKa, due posti su base Ka con capote in tela, roll bar in acciaio e un prezzo medio di 3.500 euro. Altrettanto curiosa e ancor più rara è la minuscola Daihatsu Copen, coupé-cabriolet che supera di poco i 5.000 euro. Stranezza per stranezza non rimane poi che ricordare la smart roadster, una "targa" da circa 4.000 euro e quell'autentica meteora chiamata Renault Wind: al momento è fuori budget con i suoi 7-8.000 euro, ma entro breve potrebbe rientrare nella scelta della "spider low cost".

Renault Wind

Foto di: Daniele Pizzo