680 CV e una velocità massima di 315 km/h grazie anche alla fibra di carbonio

Prima di cominciare facciamo una premessa: i 520 CV di serie potevano già bastare. Ma Mansory non si è di certo accontentato. Così l’azienda svizzera ha creato un programma tutto nuovo per la rinnovata Porsche Panamera, incrementando la potenza del 4.8 benzina fino a 680 CV e 900 Nm di coppia. Questo è stato possibile grazie ad un’unità di controllo supplementare e ad un turbocompressore modificato con l’apposito Power Pack che permette alla 5 porte sportiva di raggiungere i 100 km/h in 3,6 secondi ed una velocità massima di 315 km/h. Una potenza sviluppata anche grazie all’uso di materiali ultraleggeri come la fibra di carbonio e il resistente poliuretano RIM.


Naturalmente anche l’occhio vuole la sua parte: non passano inosservati il nuovo spoiler frontale che rende la Panamera ancora più aggressiva e i dettagli in carbonio. Sono “speciali” anche i cerchi da 22” ed il corpo aerodinamico dal look sportivo che si ritrova anche all’interno. L’abitacolo è dotato di una console centrale funzionale e lussuosa, ma a spiccare sono i dettagli sportivi come la pedaliera in alluminio ed il volante sportivo con dettagli in carbonio, disegnato per l’occasione. Per chi non è ancora soddisfatto, è possibile richiedere il logo cucito a mano e le rifiniture delle porte illuminabili.

Porsche Panamera Mansory, potenza "ultraleggera"