Ieri la visita del Ministro dell'Ambiente Clini ha rafforzato l'accordo stretto tra il Ministero e la società concessionaria dell’autodromo

L'Autodromo di Modena continua a guardare all'innovazione e al futuro sostenibile. Ieri il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, vi si è recato per incontrare ancora una volta Angelo Borghi, amministratore delegato di Vintage S.p.A., la società concessionaria dell’autodromo. La collaborazione è nata il 29 novembre scorso con la firma di un accordo tra il Ministero e la società che definisce un futuro sempre più all'insegna del basso impatto ambientale per il motorsport italiano. "L’adesione dell’Autodromo di Modena a questa iniziativa, si inserisce in un ampio programma del ministero per la valutazione delle performance ambientali legate ai processi produttivi, ai prodotti e ai servizi, che diventano con sempre maggiore forza, fattori di competitività, e driver di sviluppo in Italia e all’estero", ha detto Clini. Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere OmniMoto.it.