Arriva il nuovo propulsore dalla piccola cilindrata ma dalle grandi prestazioni per la monovolume del Fulmine

Il primo modello che ospiterà sotto il cofano il nuovo propulsore 1-6 CDTI Ecotec è la Opel Zafira Tourer, la monovolume a 7 posti della Casa del Fulmine che debutterà sul mercato con questa unità "downsized" progettata tra Torino, Russelsheim e USA nel corso dell'anno. Il nuovo diesel 1.6 CDTI Ecotec che sarà presentato su Zafira Tourer al Salone di Ginevra (7-17 marzo) sostituirà in un colpo solo alcune versioni di minore potenza della gamma 2.0 litri e gli attuali motori 1.7 CDTI. Rispetto a questi ultimi potenza e coppia massima aumentano a 136 CV e 320 Nm, consentendo di abbattere consumi ed emissioni della familiare tedesca a 4,1 l/100 km nel ciclo medio e soli 109 g/km di CO2

Il nuovo propulsore è già conforme alla normativa antinquinamento Euro 6 grazie alla tecnologia “BlueInjection” SCR che prevede il post-trattamento delle emissioni: nei gas di scarico viene iniettata una soluzione di urea e acqua, denominata AdBlue che si decompone in ammoniaca che viene assorbita da uno specifico catalizzatore. Gli ossidi di azoto (NOx) presenti nei gas di scarico, attraversando il convertitore catalitico, reagiscono con l’ammoniaca, formando azoto e vapor acqueo, innocui per l'ambiente. Con il nuovo propulsore si amplia ulteriormente l'offerta di motorizzazioni della Zafira Tourer, che ora comprende cinque propulsori diesel tra cui il nuovo 2.0 BiTurbo CDTI da 195 CV e quattro benzina, oltre alle varianti con doppia alimentazione a metano e GPL.

Opel Zafira Tourer, ammiraglia per sette

Foto di: Daniele Pizzo