Sotto il coordinamento del GM Engineering Center di Torino - nato nel 2005 e dal 2008 integrato nel campus universitario del Politecnico di Torino - la General Motors ha progettato e sviluppato un inedito 3 cilindri turbodiesel da 1,0 litri, destinato al mercato automobilistico indiano. Nel progetto é stato coinvolto anche il polo ingegneristico GM situato in India dove, a partire da giugno 2011, inizierà la produzione del propulsore presso lo stabilimento di Talegaon, in Maharashtra.

Il piccolo diesel sviluppa una coppia di 140 Nm a 1.750 giri/min, é dotato di contralbero di equilibratura per ridurre le vibrazioni tipiche dell'architettura a 3 cilindri, ha il basamento in ghisa e la testata in lega d'alluminio ospita un doppio albero a camme in testa. La distribuzione è affidata a una catena, per eliminare la manutenzione richiesta da una cinghia dentata, mentre al separatore blow by centrifugo spetta il compito di limitare il consumo di olio lubrificante. A partire dalla seconda metà del 2011, la prima applicazione veicolistica della nuova unità propulsiva sarà la variante della Chevrolet Spark - provata da OmniAuto.it e protagonista di un divertente Matt Test - declinata come Chevrolet Beat per il mercato indiano.

Chevrolet Spark anche per gli USA

Foto di: Nicola Desiderio