Il Salone di New York (20 aprile - 1 maggio) é l'appuntamento che Fiat-Chrysler dà all'America per far incontrare la Fiat 500C con il pubblico. La variante cabrio della 500 per gli USA arriva puntuale - era infatti attesa per la primavera - e sarà commercializzata sui mercati di Stati Uniti, Canada e Messico. Proprio nel Paese centro-americano é situato lo stabilimento produttivo di Toluca, ereditato da Chrysler, dove alle linee di montaggio della versione con tetto rigido si affiancano quelle della scoperta.

Dalle prime foto si notano i catarifrangenti laterali adottati sull'allestimento Sport della berlina, da cui eredita le modifiche apportate al scocca, irrobustita per affrontare i severi crash test americani. La capote in tela si aziona elettricamente fino a 100 km/h ed é disponibile in tre colori differenti, abbinabili a 14 tinte per la carrozzeria. La personalizzazione continua nell'abitacolo, con 12 tonalità per i sedili e due ambienti per i rivestimenti interni. Ancora da annunciare la gamma motori, che verosimilmente sarà costituita dallo stesso 1.4 MultiAir da 102 CV e 129 Nm montato sotto il cofano della sorella a tetto rigido. Anche il cambio dovrebbe essere ereditato dalla versione già in vendita in Nord America e di cui la stampa ha espresso un giudizio favorevole. Ancora non si parla del sovrapprezzo richiesto ai clienti americani per viaggiare in 500 col vento tra i capelli (il listino della versione "chiusa" parte da 15.500 dollari).

La Fiat 500 Cabrio per l'America




La Fiat 500 Cabrio sbarca in Nord America per offrire agli automobilisti d'oltreoceano un'alternativa alla MINI Cabrio

La Fiat 500 è Cabrio anche in America

Foto di: Giuliano Daniele