Pronto il sistema ibrido da 100 CV per l’utilitaria nipponica

La Toyota Yaris Hybrid è ormai pronta a scrivere un nuovo capitolo nella storia recente delle vetture ibride. E' infatti fissato per il Salone di Ginevra (8-18 marzo 2012) il debutto della popolare segmento B mossa da un motore a benzina di 1,5 litri e un elettrico che assieme arrivano ad esprimere 100 CV. L'inedita Toyota Yaris Hybrid verrà commercializzata in Europa già dalla seconda metà del 2012 e occuperà quella specifica nicchia di full hybrid compatte occupato in Giappone e in America della Prius C. Il livello emissioni di CO2, pur non specificato, viene definito il "più basso della categoria".

Il modello Toyota più venduto nel Vecchio Continente guadagna quindi il sistema Hybrid Synergy Drive mantenendo le stesse capacità di carico (286 litri di bagagliaio) e l'abitabilità delle altre Yaris, senza rinunciare a cambio automatico e climatizzatore. Esternamente le differenze della Toyota Yaris Hybrid si concentrano nel pacchetto aerodinamico, con frontale ridisegnato, "Keen Look" per i fari anteriori e nuova apertura trapezoidale della griglia anteriore. L'insieme di motore benzina 1.5, motore elettrico, differenziale, inverter e batteria (assieme al serbatoio sotto i sedili posteriori) ha un peso inferiore del 20% rispetto a quello dell'Auris HSD. Ulteriori dettagli, e soprattutto il prezzo della Toyota Yaris Hybrid, saranno svelati a breve.

Toyota Yaris Hybrid: debutto a Ginevra

Foto di: Fabio Gemelli