Un'altra giapponese si affaccia nel mondo delle ibride

Al Salone di New York (20 aprile - 1 maggio), Suzuki presenta al pubblico americano la Kizashi Concept EcoCharge, uno studio di ibrida che prefigura una vettura con cui il Costruttore giapponese andrebbe a contrastare la Toyota Prius. L'architettura di veicolo proposta per questo prototipo é costituita da un 4 cilindri a benzina 2.0 litri da 144 CV, accoppiato al gruppo motore-generatore elettrico da 15 kW raffreddato a liquido. Differente, invece, la soluzione aria/aria scelta per lo scambiatore termico del pacco batterie da 115 V, con tecnologia agli ioni di litio.

La EcoCharge adotta tutti i moderni accorgimenti per incrementare l'efficienza nel ridurre i consumi: frenata rigenerativa, modulo stop&start e pneumatici a bassa resistenza di rotolamento. Suzuki non dichiara dati ufficiali ma, rispetto alla concorrenza di riferimento, parla di un miglioramento del 25% delle percorrenze autostradali, condizione di funzionamento peggiore per un'automobile ibrida. Sotto la verniciatura bianco satinato - stesa su uno strato di blu, per garantire particolari effetti di luce - il lavoro dei tecnici dev'essersi quindi concentrato sull'aerodinamica della Kizashi, nell'ottica di ridurre la resistenza all'avanzamento.

Suzuki Kizashi Concept EcoCharge

Foto di: Giuliano Daniele