La crossover compatta inglese è il primo modello che adotterà la più recente trasmissione concepita dalla specialista ZF

L' "escalation" del numero di rapporti contagia anche Land Rover, che potrebbe diventare il primo costruttore ad adottate il cambio automatico ZF a 9 rapporti annunciato di recente dalla azienda tedesca leader nel campo delle trasmissioni. Il primo modello della Casa britannica ad adottare l'unità ZF 9HP è un prototipo che verrà mostrato in anteprima mondiale al Salone di Ginevra (7-17 marzo) basato sulla Range Rover Evoque, al quale il 9 marce è perfettamente adattabile in quanto concepito per essere abbinato a propulsori disposti trasversalmente

Ma 9 marce non saranno troppe? No, perché il nuovo cambio ZF ha una gestione per così dire intelligente: nelle decelerazioni più accentuate è infatti in grado di "saltare" uno o più rapporti in scalata in modo da consentire al conducente di poter sfruttare il freno motore. I vantaggi sono invece meno consumi ed emissioni e partenze più scattanti, grazie ai primi tre rapporti più corti e agli ultimi tre più lunghi rispetto alle attuali trasmissioni automatiche a 6 velocità. Inoltre il ZF 9HP è stato progettato per essere il più compatto possibile: pesa infatti 7,5 chilogrammi in meno rispetto ai ZF a 6 rapporti ed è di soli 6 mm più lungo.

Un cambio a 9 marce per la Range Rover Evoque

Foto di: Daniele Pizzo