Il "go-kart" austriaco indossa parabrezza e finestrini

Un giro su una Ktm X-Bow è sempre un'esperienza estrema, tanto che bisogna indossare casco e guanti come su una monoposto da corsa perché altrimenti si sarebbe schiaffeggiati senza pietà dal vento. La casa di Mattighofen ha pensato alla clientela meno propensa ad esposi alle intemperie con la Ktm X-Bow GT, una versione un po' più "civile" del suo simil go-kart che verrà presentata all'imminente Salone di Ginevra (7-17 marzo) per essere commercializzata subito dopo la chiusura della rassegna svizzera.

La X-Bow GT è infatti dotata di parabrezza e finestrini laterali rimovibili che si estendono fin sopra la testa dei due occupanti, lasciando comunque scoperta la parte che sarebbe di un ipotetico tetto. I finestrini laterali comunque non si possono abbassare, ma semplicemente spostare al momento di salire a bordo, dal momento che sono incernierati al parabrezza. Rimane infatti ovviamente intatta la vasca in fibra carbonio che costituisce il telaio. La X-Bow GT si aggiunge alla gamma composta ad oggi dalle versioni "Street", "Clubsport" ed "R" motorizzate con il propulsore 2.0 TFSI Audi, con potenze da 240 a 300 CV.

Ktm X-Bow GT

Foto di: Daniele Pizzo