Lieve facelift e dinamica affinata per la più sportiva del Giaguaro

Al Salone di New York debutta la gamma model year 2012 della Jaguar XK Coupé e Convertibile, composta dalle versioni XK, XKR ed XKR-S, quest'ultima la coupé del Giaguaro di Coventry più potente e veloce di sempre. A livello tecnico, è stato affinato il comportamento dinamico della vettura, mentre è rimasta pressoché invariata la scelta fra i propulsori, composta da tre varianti del AJ-V8 da 5.000 cc, in versione aspirata da 385 CV sulla XK e sovralimentata rispettivamente da 510 e 550 CV sulle XKR ed XKR-S. In Inghilterra hanno inoltre dato una rinfrescata agli interni, mantenendo il classico equilibrio fra comfort e sportività del marchio, e il design, ritoccato ma senza stravolgimenti per renderlo più in linea con gli ultimi modelli, come la XF e XJ.

COME 50 ANNI FA

La griglia ovale, ispirata da quella della "50enne" E-Type, è stata ampliata con l'adozione di un paraurti ridisegnato e sulla XKR la cromatura del reticolato delle griglie viene sostituito da inserti in nero opaco, mentre l'ammiraglia XKR-S adotta ora un paraurti anteriore che sottolinea le sue prestazioni al top. La presa d'aria lungo l'ala anteriore è stata modificata adottando una forma verticale con un inserto reticolato ed è stato enfatizzato con il nome Jaguar. Più filanti i fari anteriori, grazie all'adozione della tecnologia LED che ha permesso di integrare le luci di posizione e gli indicatori di direzione. Al posteriore, il cofano del bagagliaio è stato rivisitato con una finitura cromata più sottile. A completamento dei cambiamenti stilistici ci sono 17 varianti di colore, cinque delle quali sono nuove ed una serie di cerchi in lega che ora prevedono 11 differenti design con misure variabili da 18 a 20 pollici. Un'altra opportunità di personalizzazione per i proprietari è il "Black Pack", ora disponibile come optional anche sulle XK aspirate così come per la XKR. Questo prevede inserti in nero opaco al posto delle finiture cromate, completato da cerchi in lega da 20 pollici in nero lucido. Sulla XKR, il pacchetto comprende anche appendici aerodinamici in tinta con la carrozzeria e grafiche laterali opzionali.

FRA COMFORT E PIACERE DI GUIDA

Tutte le versioni della Jaguar XK model year 2012 utilizzano il cambio automatico ZF a 6 rapporti con comandi al volante, che è stato rinnovato con un nuovo rivestimento in pelle. Fra le altre modifiche all'abitacolo si notano una serie di nuovi materiali di rivestimento che comprendono una delicata colorazione ebano per gli interruttori, una finitura nero lucido nella consolle centrale e un'illuminazione interna caratterizzata da un alone blu fosforescente, oltre a nuove impiallacciature, nuove combinazioni di colori e nuove opzioni di rivestimento. Ma siccome la XK è soprattutto una sportiva, a Coventry i progettisti hanno concepito una sospensione anteriore rivista con una nuova articolazione dello sterzo. Ciò aumenta sensibilmente la rigidezza di campanatura e l'angolo d'incidenza di 0,13 gradi per Kilonewton, in modo da trasformare la precisione e il carico dello sterzo a seconda delle condizioni di guida. La geometria della sospensione posteriore è stata inoltre migliorata con ruote sterzanti, mentre il rendimento delle molle è stato aumentato in entrambe le estremità del 28%.

Le Jaguar si provano "sul green"

Foto di: Eleonora Lilli