I vincitori della Nissan GT Academy hanno meritato la medaglia di bronzo

Meno di un anno per passare dalla Playstation al podio di una gara di endurance. E' quello che è successo a Bryan Heitkotter and Jann Mardenborough, che assieme ai colleghi piloti (e videogamer) Lucas Ordonez e Jordan Tresson sono saliti sul terzo gradino del podio della 24h di Dubai, dopo aver iniziato (tutti e quattro) la carriera di professionisti dal trampolino di lancio della Nissan GT Academy.

Terzi di categoria e 26esimi assoluti, i quattro moschettieri della Playstation hanno partecipato alla gara di Dubai - che ha fatto da cornice all'anteprima mondiale della velocissima Nissan Juke-R , che abbiamo provato in pista - dopo aver vinto in sequenza le selezioni nazionali e continentali in Europa e negli Stati Uniti nel 2008, 2010 e 2011. La loro bravura alla guida virtuale nel videogioco Gran Turismo 5 li ha premiati con un corso per piloti professionisti sul circuito di Silverstone, Gran Bretagna. Perché se le statistiche disegnano gli appassionati di videogiochi come dei pessimi guidatori, il rovescio della medaglia è che dei formidabili giocatori sono diventati a tutti gli effetti degli assi del volante.

[Foto copertina: http://www.gtplanet.net]]