L’utilitaria chic non va in America, dove si “attende” la nuova Caliber

Dopo la presentazione della Fiat 500 Cabrio per il mercato USA, il Salone di New York (20 aprile - 1 maggio) decreta che l'offerta di auto compatte del Gruppo Fiat-Chrysler per l'America punterà sul remake dell'utilitaria torinese. Secondo quanto riportato dalla rivista Car and Driver, proprio al NYAS l'ad di Chrysler e Lancia Olivier François non ha dato il via libera alla commercializzazione della nuova Ypsilon sul suolo americano, strategia di cui si parlò in occasione del lancio della vettura con il marchio Chrysler in Gran Bretagna e Irlanda.

Il rischio di cannibalismo interno tra le due piccole premium è stato evidentemente valutato come troppo alto, in rapporto ai volumi di vendita che queste auto potranno garantire in Nord America. Passando al segmento delle medie, dove - a titolo di esempio - Ford ha portato Oltreoceano la Focus, François ha rimandato l'uscita di un modello Chrysler da proporre agli automobilisti, lasciando così spazio alla sostituta della Dodge Caliber. Ralph Gilles, presidente e ad del Marchio Dodge, ha infatti anticipato che il nuovo modello abbandonerà la carrozzeria da crossover, ripiegando su una classica architettura da berlina e attingendo a motori e cambi delle piattaforme Fiat.

Con l'iPad sulla nuova Lancia Ypsilon

Foto di: Daniele Pizzo