Il marchio inglese sulle monoposto F1 e in arrivo le "eredi" della veterana Seven

Dalle kit car alla Formula 1: è questo il vertiginoso salto che ha fatto oggi la Caterham, costruttore di nicchia britannico noto per le repliche "ufficiali" delle Lotus 7. La piccola Casa del Surrey è stata acquisita dal Team Lotus di proprietà del tycoon malese Tony Fernandes, che ha rilevato la proprietà dal consorzio Corven Ventures mettendo fine alla disputa in corso con la Lotus di Hethel sullo sfruttamento del marchio Lotus. Il marchio Caterham verrà riprodotto sulle Lotus-Renault T128 di Heikki Kovalainen e Jarno Trulli, con l'obiettivo di far conoscere Caterham attraverso l'enorme esposizione mediatica che garantisce la Formula 1.

OLTRE LA SEVEN

Il fine ultimo di Fernandes e soci è quello di espandere la gamma e le attività di Caterham oltre la Seven, di cui ha acquistato i diritti di produzione da Lotus nel 1973, e la barchetta SP/300.R destinata unicamente alle competizioni. "Caterham Cars è rimasta pienamente fedele alla filosofia less is more di Colin Chapman - ha detto Fernandes - e il DNA delle Seven originali si ritroverà ancora nelle nostre future vetture". "Fino ad oggi abbiamo avuto risorse limitate - ha dichiarato Ansar Ali, riconfermato Managing Director di Caterham - e la leggendaria Seven ha dovuto contare esclusivamente sulla sua reputazione per affermarsi. Ma adesso l'acquisizione della compagnia da parte della Team Lotus Enterprise ci consentirà di raggiungere target finora mai conosciuti e fare di Caterham un marchio globale". I piani futuri verranno però svelati a luglio, in occasione del GP d'Inghilterra.

CATERHAM TEAM LOTUS SPECIAL EDITION SEVEN

Per celebrare le "nozze" è stata approntata la Caterham Team Lotus Special Edition Seven, una versione speciale a tiratura limitata in livrea gialloverde come quella del team di Formula 1. E' basata sulla versione top di gamma Superlight R500, che vanta ben 263 CV per un peso di appena 506 kg. Per gli acquirenti ci saranno due omaggi: una visita alla factory del Team Lotus F1 ad Hingham ed un libro sulla storia della Seven autografato da Mike Gascoyne.

F1: è pace fatta fra le due Lotus