L'edizione speciale di lancio costerà 60 mila euro ed è una delle auto più leggere del mondo: 4,5 secondi per lo 0-100 km/h e oltre 250 km/h di velocità massima

Non è un semplice nuovo modello, ma la “più autentica reincarnazione dei valori e dello spirito dell’Alfa Romeo”. Parola di Harald Wester, numero uno della casa del Biscione che al Salone di Ginevra toglie i veli all’Alfa Romeo 4C. E' una conferenza stampa in cui si respira l’entusiasmo per l’auto che rilancia in tutto il mondo il marchio di Arese, una sportiva con numeri da prima della classe.

60.000 EURO PER L'EDIZIONE SPECIALE

I dati ufficiali parlano di una coupé tra le più leggere al mondo (895 kg), capace di coprire lo 0-100 km/h in 4,5 secondi e superare i 250 km/h di velocità massima. Oltre le aspettative anche i numeri produttivi, che per la gioia degli appassionati sono superiori a quanto anticipato nelle indiscrezioni delle ultime settimana: 3.500 unità all’anno, di cui 1.500 destinate all’Europa, 1.200 agli USA e 800 nel resto del mondo. Il prezzo dell'Alfa Romeo 4C non è stato ancora ufficializzato, ma dovrebbe attestarsi a quota 60.000 euro per l'edizione speciale di lancio, con un listino vicino ai 50.000 euro per le altre 4C. L’inizio delle consegne è fissato a metà settembre per il Vecchio Continente e a fine anno Oltreoceano (dove verrà presentata al Salone di Los Angeles) e in tutto il mondo.

TUTTI I NUMERI

Lo slogan dell’Alfa 4C recita Pure Alfa Romeo, un motto con cui questa biposto a motore centrale e trazione posteriore vuole rilanciare a livello globale il marchio, sull’onda del consenso raccolto fin dalla presentazione dei primi prototipi. Finora sono stati raccolti già 370 pre-ordini, che giustificano come l’operazione di rinascita non sia solo di mercato, ma anche tecnica. La leggerezza, in particolare, si traduce in un rapporto peso/potenza di 4 kg/CV, e si esprime in 1,25 g di decelerazione massima in frenata e 1,1 g in curva. Ma le peculiarità tecniche non finiscono qui, perché a livello telaistico protagonista è la scocca in fibra di carbonio dal peso di 65 kg, abbinata alle strutture in alluminio del fronatale, del posteriore e del tetto, oltre che a pannelli in vetroresina. Tutto in alluminio anche il motore 4 cilindri 1.750 turbo a iniezione diretta, che sviluppa 240 CV, 350 Nm (di cui l’80% già dispomibile a 1.700 giri/min), che scarica la potenza sulle ruote posteriori attraverso il cambio doppia-frizione TCT con paddle al volante, ottimizzato con un software specifico e provvisto di launch control. Da vera sportiva è il layout a motore centrale e trazione dietro, con ruote posteriori più grandi, sospensioni anteriori a triangoli sovrapposti e retrotreno a schema McPherson, come l’Alfa Romeo 147. Nell’abitacolo la novità svelata a Ginevra è la strumentazione TFT con 4 grafiche digitali, che cambiano in accordo con le impostazioni del selettore Dna, che aggiunge la posizione Race dove la 4C è completamente in mano al pilota, senza aiuti elettronici.

ARRIVA A SETTEMBRE

Per celebrare la nuova nata Alfa produrrà un’edizione limitata, mentre a Ginevra la 4C si presenta per la prima volta vestita di bianco, dopo essersi mostrata nel più classico dei rossi e in un tecnologico grigio. In Europa la vedremo a settembre, mentre in Nord America debutterà al prossimo Salone di Los Angeles. Per i primi clienti sarà organizzato un evento speciale per conoscere la 4C in pista.

Alfa Romeo 4C: al Salone di Ginevra torna la "Alfa Romeo pura"

Foto di: Giuliano Daniele