Porsche ha comunicato che la produzione della seconda generazione della Cayenne ha raggiunto la quota di 100.000 unità. L'esemplare celebrativo è una Cayenne S di colore bianco Pure White, destinata al mercato brasiliano. Le centomila unità della seconda generazione vanno a sommarsi ai 360.000 esemplari della prima generazione della Cayenne, introdotta nel 2002. Inoltre, Porsche celebra anche i dieci anni di attività dell'impianto di Lipsia dove, oltre alla Cayenne, sono state assemblate anche 70.000 unità della Panamera.

Lo stabilimento di Lipsia riveste un ruolo importante per la Casa di Zuffenhausen, dato che in questo sito produttivo sono state prodotte circa 93.800 automobili nel 2011. Il futuro è più che roseo, dato che a fine gennaio sarà avviato il terzo turno per far fronte alla crescente domanda di Cayenne e Panamera. La produzione giornaliera aumenterà, quindi, a 500 unità. Inoltre, Porsche ha stanziato un investimento di 500 milioni di euro per ampliare l'impianto di Lipsia che accoglierà la linea produttiva dell'inedita Cajun, la cui produzione partirà a fine 2013 e consentirà di aumentare la forza lavoro dello stabilimento di altri 1.000 dipendenti. Quest'anno, infine, a Lipsia attendono il raggiungimento della produzione della vettura Porsche numero 500000.

Porsche Cayenne: 100.000 unità per la seconda generazione