La cittadina riminese intitola il suo Palasport al "Sic"

Oggi Marco Simoncelli avrebbe compiuto 25 anni e Coriano, la sua città, ha voluto omaggiare il compleanno del suo giovane e illustre cittadino scomparso a Sepang intitolandogli il Palazzetto dello Sport del paese, che da oggi si chiama "Palazzetto dello Sport Marco Simoncelli". La Prefettura ha dato il suo nullaosta all'intitolazione del palazzetto dello sport a "SuperSic" concedendo una deroga ad una legge che risale al 1927 che prevede un'attesa di almeno dieci anni dal decesso prima di procedere all'intitolazione di monumenti, lapidi o altro nei luoghi pubblici "in considerazione della caratura internazionale unanimemente riconosciuta e della incontrovertibile notorietà della persona".

E' stato il Commissario Straordinario del Comune di Coriano, Maria Virginia Rizzo, assieme al padre, Paolo Simoncelli, a scoprire l'insegna del "Palazzetto dello Sport Marco Simoncelli". Al termine della Cerimonia è stata proiettata l'immagine dell'opera che "Eron" (Davide Salvadei), uno dei più noti "street artist" italiani, realizzerà nei prossimi mesi sulle pareti del Palazzetto: un grande murales dedicato a Simoncelli. Da oggi, inoltre, l'Agenzia Mobilità e la TRAM Servizi hanno assegnato il numero 58 alla linea del servizio pubblico Riccione-Aquafan-Coriano. A Coriano sono intanto iniziati i lavori di sistemazione dell'area dove sarà posta la
statua di Marco Simoncelli: il monumento ritrarrà "SuperSic" sul podio di Phillip Island 2011, l'ultimo conseguito nella sua avventura in MotoGP.