Uber va avanti. Nonostante le contestazioni che di recente ci sono state in Germania, in Italia o in Inghilterra, la compagnia ha firmato accordi molto importanti con TripAdvisor, Sabre e United Airlines che gli consentono di allargare il bacino d’utenza direttamente dal settore turistico. Con la prima firma, chi usa l’app di TripAdvisor (attiva in 40 città nel mondo) per cercare ristoranti o hotel può anche prenotare l’auto avendo una stima delle tariffe e dei tempi di attesa per il trasferimento. Gli utenti Sabre (TripCase) riceveranno invece uno sconto sull’utilizzo di Uber. La United Airlines, nel frattempo, si è trasformata nella prima compagnia aerea del mondo ad offrire ai propri clienti servizi di trasporto Uber tramite app.

Uber, a Roma non attacca (per ora)