Bob Nardelli firma il "Thank You America" per il salvataggio del Gruppo

Ringraziare è un atto di buona educazione. Lo dovrebbero sapere tutte le persone "per bene" e ha dimostrato di saperlo anche una casa automobilistica. Stiamo parlando di Chrysler che ha detto "thanks you" agli americani per il prestito ponte di 4 miliardi di dollari Casa Bianca concesso dalla Casa Bianca ovvero, indirettamente, dai contribuenti d'oltreoceano.

L'operazione finanziaria ha consentito di salvare 1 milione di lavoratori a nome dei quali è il numero 1 del colosso americano, Bob Nardelli, a sottoscrivere il "Thank You America", un messaggio pubblicato sui quotidiani Wall Street Journal e USA Today lo scorso 22 dicembre e oggetto di una campagna pubblicitaria online sui principali siti internet americani.

Un bel gesto, apparentemente dovuto, ma tutt'altro che scontato ai giorni nostri.

Chrysler ringrazia gli americani