Via il montante centrale, come sul prototipo: nasce a Ginevra un MPV molto "accessibile“

Non lascia spazio ai compromessi e nemmeno ai montanti delle porte posteriori scorrevoli. La versione di produzione della Ford B-MAX è pronta e a un anno di distanza dalla presentazione della concept car, il Salone di Ginevra (8-18 marzo) porta al debutto la sorella minore della C-MAX. Il passaggio dal prototipo all'auto di serie è avvenuto mantenendo la soluzione peculiare delle porte posteriori con montante integrato e scorrevoli. L'accessibilità all'abitacolo diventa così il principale biglietto da visita della nuova multispazio dell'Ovale Blu. Le vendite in Europa inizieranno nel corso dell'anno.

La Ford B-MAX si affida anche a un'altra soluzione innovativa studiata dal costruttore, ovvero il motore 3 cilindri turbo benzina di 1.0 litro da 100 o 125 CV (al debutto sulla Ford Focus). Ad affiancarlo ci saranno anche i motori diesel Duratorq TDCi, mentre sul lato finiture e dotazioni gli uomini Ford anticipando che la B-MAX si allinea sul riposizionamento premium che la Casa sta mettendo in atto sui suoi prodotti, come dimostrato dalla dichiarazione d'intenti del prototipo Evos e dai contenuti tecnologici su cui la nuova Focus punta per affermarsi sul mercato.

Ford B-Max, lo spazio scorrevole è di serie

Foto di: Giuliano Daniele