Grande attesa per il lancio della spider che con meno di 1.000 kg e un piccolo motore 1.5 vuole rimettere il divertimento al primo posto

Ha 25 anni, è la spider più venduta della storia e per molti è sinonimo di divertimento alla guida di un’automobile. E se siete fra i più appassionati, che alla “Miata” rimproverano di essere cresciuta troppo negli anni a scapito della sportività, cercate di stare svegli nella notte fra il 3 e il 4 settembre, quando verrà svelata la nuova Mazda MX-5 in contemporanea mondiale. Si tratta di un reveal statico, purtroppo non potremo ancora guidarla, ma vi racconteremo come il design Kodo (linguaggio stilistico di tutte le ultime Mazda) vestirà la nuova 2 posti giapponese e capiremo se le voci di un peso in ordine di marcia inferiore ai 1.000 kg saranno confermate. Si tratterebbe di una dieta importante, che permetterebbe al motore 4 cilindri 1.5 Skyactiv aspirato di godersi l’agilità della trazione posteriore con grande naturalezza e - quindi - godimento. Con cambio manuale, s'intende: come le sportive di una volta, insomma.


Ma la nuova MX-5, come molti di voi sapranno, è un’auto importante per un’altro motivo: sulla sua piattaforma nascerà una spider, italiana, che dovrebbe avere sul cofano il marchio Abarth al posto di quello Alfa Romeo previsto dopo la firma dell’accordo tra Fiat e Mazda nel 2012. Da allora, infatti, il piano industriale Fiat-Chrysler ha ridefinito i nuovi modelli di Alfa sportive, lasciando posto ad una riedizione moderna della Fiat 124 Abarth Spider, che dovrebbe però differenziarsi dalla MX-5 per il motore (1.4 turbo con alimentazione Multiair) e la trasmissione (doppia-frizione TCT). Affiancando così l’Alfa Romeo 4C Spider attesa - come la nuova Mazda MX-5 - per il 2015.


Per ingannare l'attesa, potete rileggervi la storia della Mazda, oppure farvi un'idea sulle occasioni del mercato dell'usato.

Mazda MX-5: tutta nuova, ma fatta “come una volta”

Foto di: Giuliano Daniele