Uno studio ravvicinato sui discussi gruppi ottici anteriori, a confronto con quelli della 4C concept

Una vettura estrema e fuori dagli schemi come l’Alfa Romeo 4C ha suscitato sentimenti contrastanti nei lettori di OmniAuto.it, sostanzialmente divisi fra quelli che apprezzano la rinascita sportiva di un glorioso marchio italiano e quelli che avrebbero preferito una vettura diversa e magari dal prezzo più popolare rispetto ai 60.000 euro della Launch Edition. Un altro aspetto che sembra non avere convinto nel design dell’Alfa Romeo 4C è la forma dei fari anteriori, composti da un guscio plastico “bucato” da 7 luci.

Durante la presentazione al Salone di Ginevra (7-17 marzo 2013) dell’Alfa Romeo 4C abbiamo quindi approfittato per approfondire questo aspetto e puntare i nostri obiettivi sui gruppi ottici anteriori, dedicando a questi un’apposita gallery fotografica. Gli scatti illustrano chiaramente il design di questi elementi in plastica grigia, sostituiti sulla 4C Launch Edition da gusci in vera fibra di carbonio che paiono più in linea con lo spirito da “supercar compatta” della biposto italiana. Per confronto abbiamo accompagnato le foto dei fari della 4C di serie con le immagini di quelli più complessi e “vetrati” della 4C Concept. A voi quindi il giudizio su risultato finale, anche in rapporto allo stile originario.

Salone di Ginevra: i fari dall'Alfa Romeo 4C

Foto di: Fabio Gemelli