Il marchio francese sa come essere originale: ecco le soluzioni più interessanti nell'abitacolo del suo crossover da città

L'auto per molti di noi è come una seconda casa. Ci passiamo tante ore al giorno e spesso in macchina lavoriamo, mangiamo, o ci facciamo un riposino. Magari circondati dagli oggetti a cui siamo affezionati, di ogni forma e dimensione, che spesso non sappiamo dove mettere. E che, a volte, creano disordine dentro l'abitacolo. Con un po' d'ingegno e qualche accessorio after market gli amanti del fai-da-te possono trasformare un'auto in un ufficio viaggiante, o in un camper in miniatura, ma sono ancora poche le soluzioni studiate direttamente dalle case automobilistiche e previste nelle liste di optional o nell'equipaggiamento di serie.


In questo video della Renault Captur abbiamo voluto mettere alla prova alcune pensate originali dei progettisti francesi per il loro piccolo crossover. Esagerando anche un po', per mettere in evidenza i vantaggi di un ripensamento di componenti che normalmente sono diversi, e che quindi vengono usati in modo abitudinario. Non vi anticipiamo altro e lasciamo parlare le immagini. Diciamo solo che la ricerca della massima praticità implica ad esempio l'utilizzo di materiali magari meno appaganti, perché ottimizzati per essere il più possibile funzionali. Fatevi un'idea e diteci cosa ne pensate, sia delle idee proposte sulla Captur sia, in generale, di come vedete un ripensamento degli interni delle automobili.

Renault Captur, a maggio in promozione

Foto di: Fabio Gemelli