Si fa chiamare Toyota FT-EV Cconcept, ma neppure la mascherina in materiale traslucido dorato riesce a dissimularla: è la iQ EV elettrica che la casa Giapponese presenta sotto spoglie neppure troppo mentite al NAIAS di Detroit. È questa la sorpresa, già anticipata da OmniAuto.it, che Toyota presenta e che suona come una doppia sfida alla smart: da un lato battaglia su tutti i mercati con le versioni dotate di motore tradizionale, dall'altro inseguire la piccola tedesca sul terreno delle emissioni zero. In ogni caso, anche Toyota sembra decisa a rimpicciolire con decisione la propria gamma anche nella patria dei "macchinoni".

La FT-EV è immaginata dal costruttore giapponese come un urban commuter (una parola inglese che vuol dire "pendolare") per andare da casa a lavoro o fungere da mezzo di raccordo in un sistema di mobilità intermodale, capace di trasportare fino a 4 persone nel totale silenzio con un'autonomia di 80 km e senza emettere neppure un milligrammo di sostanze inquinanti. La versione definitiva della iQ EV arriverà in listino nel 2012, ma la sperimentazione su strada comincerà ben prima, probabilmente andando a ruota delle iniziative messe in atto da altre case come Mitsubishi, Nissan-Renault e smart che prevedono accordi con aziende che producono e distribuiscono energia al fine di verificare l'effettiva funzionalità della vettura elettrica nell'utilizzo quotidiano.


Le novità del Salone di Detroit 2009

Foto di: Nicola Desiderio