A Ginevra torna il prototipo della Juke più sportiva della gamma, firmato Nismo

Dopo il debutto al Motor Show di Tokyo dello scorso dicembre, è pronta a calcare le scene europee del Salone di Ginevra (8-18 marzo) la Nissan Juke Nismo Concept, prototipo sportivo della crossover compatta giapponese. La lezione della Juke-R viene in parte ripresa su un modello meno estremo, ma dal design sempre originale.

JUKE, UNO STILE NATO DAL CONTRASTO

La Nissan Juke di base è una sorta di scommessa del marketing Nissan, passata come richiesta specifica al centro stile: realizzare una crossover in grado di costituire per la Micra quello che la Qashqai è stata in rapporto alla "normale" berlina Tiida, neppure importata in Italia. Trattandosi, però, di una compatta destinata ai giovani, è stato chiesto ai designer di osare ancora di più. E' nata così una forma originale e sportiveggiante, che esternamente gioca su elementi stilistici dichiaratamente contrastanti, posti l'uno accanto all'altro senza tentare soluzioni di "compromesso": spigoli vivi si affiancano a linee curve, le forme dei gruppi ottici anteriori sono completamente differenti, i parafanghi sono archi disegnati su una fiancata lineare... All'interno, troviamo persino un richiamo alla carrozzeria di una moto, nel tunnel centrale, rifinito con la stessa verniciatura esterna. Uno stile un po' rischioso, ma che alla fine è risultato vincente, almeno a giudicare dai dati di vendita del modello.

DESIGN FUNZIONALE ALLA SPORTIVITA

Per la Juke Nismo, la Juke-R è stato un modello di riferimento solo parziale ,trattandosi in questo caso di una caratterizzazione sportiva meno esasperata. Troviamo dunque i parafanghi anteriori e posteriori più ampi, per ospitare le grandi ruote da 19", che accentuano ancora di più la muscolosità della fiancata, e gli inediti scudi paraurti dal design articolato, che sottointendono la cura per la distribuzione dei flussi d'aria dinamici. In aggiunta, le bandelle laterali, la calandra anteriore dal differente design, gli specchietti retrovisori specifici e il più ampio spoiler posteriore. Anche l'assetto è ribassato e più rigido, per migliorare le doti stradali, supportate dal motore 1.6 DIG-T dalla specifica elaborazione.

NISMO, LA NUOVA "FIRMA" SPORTIVA DI NISSAN

La presentazione del prototipo a Ginevra è anche un chiaro segnale di una nuova strategia internazionale di Nissan, che mira a fare di Nismo una brand dedicato alla caratterizzazione sportiva dei modelli, così come accade per numerose altre case automobilistiche internazionali. Nismo, dunque, come sinonimo di preparazione tecnica per ottenere migliori performance, ma anche di una personalizzazione stilistica ben definita e votata alla sportività. Tra gli elementi estetici originali della Juke Nismo troviamo la verniciatura bianco perla con riflessi rossi, cui fanno riscontro i filetti nella parte inferiore della carrozzeria e le calotte degli specchi retrovisori in tonalità rossa; all'interno, sono presenti sedili in pelle, accessori sportivi (volante, pomello del cambio, pedaliera), illuminazione rossa del quadrante e materiali di finitura opachi. Solo nel 2013, troveremo tutto questo nelle vetture di serie, e anche in una specifica linea accessori firmati Nismo Performance.

Nissan Juke Nismo Concept