Il campione di F1 lascia la clinica di Losanna, ma sta ancora male

Schumacher esce dalla clinica di Losanna. Stavolta il campione di Formula 1 lascia le corsie per tornare a casa. Pochi chilometri che fanno la differenza e aumentano le speranze, visto che la sua portavoce ufficiale, Sabine Kehm, dopo l’annuncio ha subito messo in chiaro che la riabilitazione deve continuare e non sarà una passeggiata. “C'è ancora una strada lunga e difficile davanti a lui”, ha detto, spiegando che per proseguire le cure non ci sarà bisogno di modificare la struttura della residenza.


Come sta il pilota rimane affare privato. Solo suo fratello Ralf o la moglie Corinna conoscono i particolari della sua cartella clinica. L’uomo che aveva provato a diffondere queste informazioni su Schumacher, dopo averle rubate durante il trasferimento a Losanna dall’Ospedale di Grenoble, si è ucciso. “Tirare conclusioni che lo stato di salute è fortemente cambiato sarebbe falso”, ha precisato Kehm, che ha ringraziato tutti i medici “per il lavoro intenso e competente”. Le cure sono state molto lunghe e difficili. Il 29 dicembre Schumacher è caduto dagli sci battendo violentemente la testa e potrebbe essere stato sottoposto a diverse operazioni. C'è chi dice che non sarà mai più Schumacher, ma noi ci auguriamo di sì!

"Michael Schumacher non sarà mai più Michael Schumacher"

Foto di: Eleonora Lilli