Prefigura la versione sportiva, a 3 porte e con motore 1.6 THP 200 CV

GTi, una sigla che gli appassionati della Casa del Leone conoscono bene, sin dai tempi dell'apprezzata Peugeot 205 GTI, prima vettura del costruttore francese a fregiarsi delle tre lettere sinonimo di sportività e grinta. Con la Peugeot 208 GTi Concept annunciata per il Salone di Ginevra (8-18 marzo 2012) viene riproposto in chiave aggiornata il mito della compatta francese. La particolarità di questo prototipo 208, apparentemente molto vicino ad una prossima produzione di serie, sta nella caratterizzazione sportiva ed elegante al tempo stesso, con carreggiate allargate di 36 mm e l'aggiunta di uno spoiler di coda che prolunga la sagoma del tetto. Questa speciale 3 porte è dipinta in rosso metallizzato, con cofano motore e tetto che mostrano un motivo appena accennato della bandiera a scacchi, lo stesso ripreso nella griglia anteriore.

Il motore della Peugeot 208 GTi Concept è il 1.6 THP da 200 CV utilizzato sulla RCZ, abbinato al cambio manuale 6 marce. I quattro freni a disco hanno un diametro di 302 mm davanti e 249 mm dietro, mentre le pinze sono dipinte di rosso. Un altro tocco di rosso è stato aggiunto ai cerchi in lega diamantati da 18", al terminale di scarico sdoppiato e cromato e al logo GTi applicato anche dietro al finestrino posteriore, come da tradizione 205 GTI. All'interno spicca il volante sportivo di diametro ridotto, la specifica strumentazione con fondo in alluminio spazzolato e illuminazione a LED. La dicitura GTi Concept ritorna anche sui sedili in pelle Nappa e tessuto e sul volante appiattito. Un ulteriore dettaglio distintivo è nella plancia rivestita in Alcantara con cuciture grigie, nel cielo nero e nella pedaliera in alluminio, con le bocchette d'aerazione e la leva del cambio in rosso.

Peugeot 208 GTi Concept

Foto di: Fabio Gemelli