Meno carta, più smartphone. Il libretto di manutenzione diventa una app che fa conoscere l’auto attraverso la realtà aumentata. Alfa Romeo lo presenta insieme a Mopar per la 4C e presto sarà disponibile anche per Giulietta e MiTo. Rispetto al tradizionale libretto di uso e manutenzione - fornito in dotazione anche in formato elettronico su DVD o chiavetta USB - si può accedere alle info selezionando il simbolo "AR+" e inquadrando con la fotocamera del cellulare uno degli oltre mille punti della Alfa Romeo 4C indicati nel bottone "Help"; ad esempio, inquadrando il tappo dell'olio motore si sa quando effettuare il cambio dell'olio e quale utilizzare oppure puntando sulle ruote si trova la corretta pressione di gonfiaggio. A bordo invece si può inquadrare la leva del cruise control e conoscerne il funzionamento.


Il libretto della supercar, usufruibile su Alfa Romeo InfoMobile (l'applicazione mobile di Customer Care dedicata ai clienti di Alfa Romeo scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play e disponibile in 5 lingue), è nato in collaborazione con SEAC02, un’azienda specializzata nello sviluppo di software di realtà virtuale e augmented reality. Novità assoluta sono i 4 hot spot di tipo advanced, in quanto prevedono contenuti interattivi o multimediali. C’è quello dedicato al cambio Alfa TCT; quello sul selettore di guida Alfa DNA; quello dedicato all'autoradio e quello sul quadro strumenti TFT. Tutti i contenuti del LUM AR+ sono su "cloud", ovvero l'utente può scaricare di volta in volta solo quelli di suo interesse che possono essere aggiornati in tempo reale da remoto in modo da avere a disposizione sempre il manuale d'uso e manutenzione più recente. Essendo una piattaforma flessibile si possono anche aggiungere manuali per nuove vetture o nuovi punti sensibili.

Fotogallery: Alfa Romeo 4C è la prima Alfa a tornare negli USA