Inquadrando con la fotocamera alcuni punti dell’auto se ne hanno tutte le info

Meno carta, più smartphone. Il libretto di manutenzione diventa una app che fa conoscere l’auto attraverso la realtà aumentata. Alfa Romeo lo presenta insieme a Mopar per la 4C e presto sarà disponibile anche per Giulietta e MiTo. Rispetto al tradizionale libretto di uso e manutenzione - fornito in dotazione anche in formato elettronico su DVD o chiavetta USB - si può accedere alle info selezionando il simbolo "AR+" e inquadrando con la fotocamera del cellulare uno degli oltre mille punti della Alfa Romeo 4C indicati nel bottone "Help"; ad esempio, inquadrando il tappo dell'olio motore si sa quando effettuare il cambio dell'olio e quale utilizzare oppure puntando sulle ruote si trova la corretta pressione di gonfiaggio. A bordo invece si può inquadrare la leva del cruise control e conoscerne il funzionamento.


Il libretto della supercar, usufruibile su Alfa Romeo InfoMobile (l'applicazione mobile di Customer Care dedicata ai clienti di Alfa Romeo scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play e disponibile in 5 lingue), è nato in collaborazione con SEAC02, un’azienda specializzata nello sviluppo di software di realtà virtuale e augmented reality. Novità assoluta sono i 4 hot spot di tipo advanced, in quanto prevedono contenuti interattivi o multimediali. C’è quello dedicato al cambio Alfa TCT; quello sul selettore di guida Alfa DNA; quello dedicato all'autoradio e quello sul quadro strumenti TFT. Tutti i contenuti del LUM AR+ sono su "cloud", ovvero l'utente può scaricare di volta in volta solo quelli di suo interesse che possono essere aggiornati in tempo reale da remoto in modo da avere a disposizione sempre il manuale d'uso e manutenzione più recente. Essendo una piattaforma flessibile si possono anche aggiungere manuali per nuove vetture o nuovi punti sensibili.

Alfa Romeo 4C è la prima Alfa a tornare negli USA

Foto di: Eleonora Lilli